Software for sustainable cities
Terranova Logo
  1. News>
  2. Smart Meter Limitare I Costi Del Recupero Crediti Nel Settore Idrico
Approfondimenti | 23/11/2023

Smart Meter: limitare i costi del recupero crediti nel settore idrico

Smart Meter_Gestione del recupero crediti nel servizio idrico integrato_Utilities acqua_Terranova

Da gennaio 2020, le azioni previste dalla normativa REMSI hanno regolamentato il processo di recupero crediti per i gestori del servizio idrico, dando un importante contributo e tutelando, finalmente, sia il gestore, sia il cliente finale.

L’applicazione delle nuove tecnologie e degli Smart Meter può dare un supporto altrettanto importante nel limitare i costi legati al processo di gestione e di recupero del credito, rendendolo ancora più efficace e rendendo la gestione della risorsa idrica ancora più sostenibile.

Ce ne ha parlato il nostro Product Manager Cosimo Parlangeli.

La crisi idrica: un problema ancora attuale

Secondo i dati ISTAT prodotti nel marzo 2023, il 42,2% dell’acqua immessa nella rete idrica italiana viene dispersa nell’ambiente a causa delle perdite. Tra queste ci sono le perdite occulte, perdite idriche in punti non visibili della rete che rappresentano un tema ancora discusso nel settore idrico e implicano importanti problemi nella gestione o nella tutela della risorsa idrica. Il problema delle perdite idriche, per buona parte, è imputabile ad un’infrastruttura vetusta se consideriamo che il 60% di questa possiede più di 30 anni e il restante 25% ne possiede più di 50. Gli investimenti, inoltre, sono pari al 72% rispetto alla media europea e, quindi, non sono abbastanza sufficienti per mantenere un adeguato livello di qualità della rete. D’altra parte, la tariffa idrica italiana è pari a 2,1 €/m3. Risulta, infatti, essere tra le più basse a livello europeo, per esempio è la metà della tariffa francese, e solo l’80% di questa è impiegata nell’efficientamento del sistema idrico integrato

Smart meter_contatore acqua digitale_soluzione software per i gestori del servizio idrico integrato_Terranova

Smart Meter: monitorare il consumo idrico per una gestione più efficiente della risorsa

A fronte di un contesto come quello descritto, misurare e monitorare in maniera tempestiva il consumo idrico, risulta essere l’opportunità per gestire la risorsa e per tutelarla in maniera più efficiente. Tuttavia, secondo i dati ISTAT del 2020, solo l’81% dei 9mld di acqua prelevata viene misurato con strumenti idonei e, rispetto alla media europea del 29%, gli Smart Meter, misuratori di nuova generazione, rappresentano solo il 4% dei contatori in Italia. Se le nuove tecnologie venissero applicate e diffuse su larga scala, potrebbero rappresentare uno strumento efficace per invertire o contenere la crisi idrica in corso.

Come funzionano gli Smart Meter e cosa permettono di fare?

Gli Smart Meter sono dei contatori idrici dotati di un meccanismo che consente di memorizzare i dati di misura e di inviarli a intervalli regolari a un sistema centrale. Questi dati vengono registrati ogni giorno e questo permette di visualizzare l’andamento del consumo idrico giornaliero. Questo significa che, se applicati su larga scala, gli Smart Meter consentono al gestore idrico di avere un’ampia visuale su quello che è il consumo idrico a livello di tutta l’utenza e, quindi, di poter confrontare le quantità consumate rispetto a quelle immesse in rete, e di poter progettare quelle che sono le migliorie necessarie alla gestione della fornitura. Gli Smart Meter, inoltre, possono rilevare casi anomali, come tentativi di frode, insufficiente pressione nella tubatura o consumi notturni, e inviare una segnalazione al sistema centrale. Il gestore del servizio idrico, infine, ha la possibilità di interagire con questi strumenti: può settare delle soglie di configurazione, personalizzare l’allarmistica o agire da remoto sulla fornitura di acqua, con una conseguente limitazione dei costi legati agli interventi degli operatori sul campo.

Un tema importante che si affaccia sulla gestione dell’idrico è proprio quello della misura e, quindi, di monitorare in maniera tempestiva il consumo e l’approvvigionamento idrico […] è importante misurare il fenomeno per poterlo gestire

Cosimo Francesco Parlangeli, Product Manager

Quali sono i benefici nell’applicare gli Smart Meter alla gestione della risorsa idrica?

⚙️ Qualità e tempestività della fatturazione

I dati di consumo giornalieri, raccolti dagli Smart Meter, consentono di eliminare le letture stimate e di inviare bollette fatturate sul consumo effettivo dell’utente, aspetto che può aumentare la fiducia del cliente verso il gestore e ottimizzare la gestione dei processi di fatturazione. Secondo un sondaggio prodotto dalla fondazione Ambrosetti, infatti, anche il consumatore più attento valuta per difetto il proprio consumo e tende ad essere diffidente di fronte a una bolletta stimata.

🌍 Consapevolezza dei consumi

Monitorare costantemente l’utilizzo dell’acqua e informare l’utente riguardo ai suoi consumi giornalieri, abilita la consapevolezza dell’utenza e consente al gestore del servizio idrico di indurre comportamenti virtuosi e sostenibili verso la risorsa. Questo aspetto consente anche di gestire in maniera più efficace le perdite idriche: queste possono essere individuate anche grazie al supporto di un utente consapevole dei propri consumi.

💧 Individuazione e contenimento delle perdite idriche

Gli Smart Meter, se applicati in punti strategici della fornitura, consentono al gestore idrico di costruire un bilancio tra la risorsa immessa e la risorsa prelevata. Questo può essere un importante supporto per rilevare perdite d’acqua e per intervenire in maniera tempestiva.

🕐 Incentivare o disincentivare consumi su fasce

Incentivare i consumi in determinate fasce orarie può aiutare a distribuire in maniera equa la richiesta di acqua durante l’arco della giornata. I dati rilevano, infatti, che l’utenza tende a consumare elevati volumi di acqua in determinate fasce rispetto ad altre, durante le quali ne consuma un volume molto basso. Questo fenomeno si ripercuote in maniera negativa sul sistema di distribuzione e sui costi legati ai sistemi di pompaggio, posizionati lungo la rete, che devono garantire una portata costante in funzione della richiesta. Gli Smart Meter consentono al gestore del servizio idrico di configurare le fasce orarie e, quindi, di ottimizzare i costi di gestione, inducendo una migliore distribuzione della richiesta durante la giornata facendo leva su una tariffazione differenziata.

Riduzione dei costi e dei tempi degli interventi di manutenzione e sulla fornitura

Grazie alla funzione degli Smart Meter di inviare gli allarmi, l’operatore ha la possibilità di individuare e pianificare molto più velocemente gli interventi di manutenzione per risolvere eventuali anomalie. Questo, ancora prima di una possibile segnalazione da parte del cliente. I dati raccolti dagli Smart Meter, inoltre, consentono una gestione più efficiente dei processi di field service management (FSM), inducendo un’ottimizzazione dei costi. In alcuni casi, tuttavia, gli interventi possono essere diminuiti o eliminati grazie alla possibilità di agire da remoto sulla fornitura, con un’ulteriore ottimizzazione dei costi e delle risorse aziendali. Pensiamo, per esempio, alla gestione della valvola.


Quanta acqua può mai sprecare un semplice rubinetto che perde? Sono 10.000 i litri che vengono persi ogni anno a causa di questo fenomeno. Questi sono numeri che, in mancanza di contatori smart, non avremmo mai potuto rilevare. Lo Smart Meter rappresenta, quindi, lo strumento con il quale possiamo diffondere la consapevolezza necessaria per invertire o contenere la crisi idrica in corso.

Cosimo Francesco Parlangeli, Product Manager

Smart Meter | la bollettazione nel servizio idrico

Scopri come aumentare la frequenza delle letture fino a rilevare i dati sui consumi giornalieri

Potrebbe interessarti anche...

News

22/2/2024

Il nostro impegno nella tutela della risorsa idrica | sosteniamo l'Associazione Idrotecnica Italiana

Leggi di più
Approfondimenti

6/2/2024

Delibera 10/R/2024/com | utenti idrici colpiti dalle alluvioni e dal sisma

Leggi di più
Approfondimenti

2/2/2024

Le utilities idriche e la transizione sostenibile

Leggi di più
Condividi Facebook Whatsapp

Contatti

Ti abbiamo incuriosito? Scrivici!

Saremo felici di approfondire le tue necessità e capire come possiamo diventare il partner ideale per le esigenze di digitalizzazione, innovazione e sostenibilità del tuo business.