Software for sustainable cities
Terranova Logo
  1. News>
  2. Tecnologia E Misuratori I Vantaggi Della Telemisura in Bollettazione
Approfondimenti | 8/9/2023

Tecnologia e misuratori | I vantaggi della Telemisura in bollettazione

Smart meter_digitalizzare la fatturazione_servizio idrico integrato

Le realtà aziendali stanno investendo sempre di più sull’innovazione tecnologica. Questa mette a disposizione degli strumenti che, se applicati ai misuratori, rappresentano un’opportunità da cogliere. Stiamo parlando dei contatori teleletti, gli Smart Meter, i quali consentono di aumentare notevolmente la frequenza delle letture fino a rilevare i dati sui consumi giornalieri e orari del cliente finale. L’interpretazione di questi dati potrebbe dare frutto a delle informazioni che risulteranno utili per le strategie di business. Ne abbiamo parlato insieme a Claudio Lopez, il nostro esperto di prodotto in Terranova.

Smart Meter: efficientare la bollettazione nel servizio idrico integrato

Nel momento in cui lo Smart Meter consente di raccogliere la lettura in maniera più frequente e di evitare che l’operatore scenda in campo, il gestore ha la possibilità di organizzare il calendario delle fatturazioni senza dover tenere in considerazione la logistica, potendosi così concentrare solo sugli obiettivi finanziari. Per quanto riguarda il calendario di fatturazione, grazie al numero elevato di letture a disposizione, è possibile gestire ulteriori emissioni estemporanee rispetto a quelle previste: consentendo di assecondare esigenze puntuali, la frequenza di fatturazione, normata dal RQSII diventa flessibile. In assenza di stime, eliminate dalla possibilità di avere fatturazioni a consumi reali, inoltre, verrà meno la necessità di attendere la bolletta di conguaglio per avere il dato finale di fatturazione e, di conseguenza, il periodo di fatturazione può essere portato al giorno prima della data di emissione, massimizzando così i ricavi. In poche parole, ciò che il cliente finale consuma viene fatturato immediatamente. Diminuiranno in maniera sensibile anche le richieste di rettifica da parte dell’utente finale e con loro l’operatività per il gestore e i costi derivanti da essa. Avere la telemisura apre, infine, l’opportunità di automatizzare l’intero processo di bollettazione, dalla raccolta della lettura all’invio della bolletta: il sistema rileva in automatico le letture; dal calendario di fatturazione in cui è indicato chi e cosa viene calcolato, calcola le bollette su consumi teleletti e validati; controlla che tutto sia in regola, confrontando le bollette con lo storico bollette del cliente ; invia automaticamente la bolletta allo stampatore o al cliente finale tramite posta elettronica. Un punto di attenzione è legato alla quantità di letture utilizzato per la fatturazione dove ad ogni lettura corrisponderà una spezzatura dei consumi. Considerando che la tariffa acqua ha gli scaglioni di consumo che si riproporzionano sul periodo, si corre il rischio di avere consumi in eccedenza dove in realtà nel periodo di tutta la bolletta non lo sarebbero: la bolletta ideale riporta una lettura di inizio periodo e una di fine periodo che fanno da sponda a tutto il periodo di fatturazione.


Smart Meter: frequenza di letture maggiore al limite orario

Considerando che la bollettazione viene effettuata sull’intera giornata e che non tiene conto dell’ora, un consumo orario può essere di supporto, più che altro, nella rilevazione tempestiva delle perdite occulte. Una sperimentazione portata avanti in un quartiere di San Francisco, per esempio, prevedeva l’installazione momentanea di contatori teleletti che raccoglievano le letture ora per ora, inviandole al gestore ogni quattro ore: è stato dimostrato che tali letture potessero rendere la rilevazione della perdita ancora più tempestiva di quanto non lo sia già con il supporto dei dati sul consumo giornaliero. Questo perché, nel momento in cui un contatore eroga, per esempio, per 24h continuate, c’è la possibilità di rilevarlo subito e quindi di verificare nell’immediato se è presente una perdita nella rete idrica o se l’utente ha tenuto il rubinetto aperto. Di conseguenza, il gestore ha la possibilità di monitorare anche un possibile consumo eccessivo della risorsa da parte dell’utente finale.

Potrebbe interessarti anche...

News

22/2/2024

Il nostro impegno nella tutela della risorsa idrica | sosteniamo l'Associazione Idrotecnica Italiana

Leggi di più
Approfondimenti

6/2/2024

Delibera 10/R/2024/com | utenti idrici colpiti dalle alluvioni e dal sisma

Leggi di più
Approfondimenti

2/2/2024

Le utilities idriche e la transizione sostenibile

Leggi di più
Condividi Facebook Whatsapp

Contatti

Ti abbiamo incuriosito? Scrivici!

Saremo felici di approfondire le tue necessità e capire come possiamo diventare il partner ideale per le esigenze di digitalizzazione, innovazione e sostenibilità del tuo business.